ITALIANO | ENGLISH

GIARDINO MAPPA PARTECIPATIVO, UN PROGETTO DI MIRKO NIKOLIĆ PER ECOISMI 2012
CON L'ASSISTENZA DE IL FOLLETTO VERDE E CON L'AIUTO DI 17 GIARDINIERI/MAPPATORI

23 maggio 2012

GIORNO UNO. SCAVO DELLE FONDAMENTA DELLA CITTA'

Oggi sono ufficialmente iniziati i lavori per Ecoismi 2012. Tutta la squadra internazionale si è radunata ed ha iniziato a trasformare il paesaggio dell'Isola Borromeo. Per quanto riguarda il Giardino Mappa, oggi abbiamo proceduto a preparare il terreno per le piante. La terra si è rivelata molto più dura di quanto lo abbiamo aspettato, quindi dalla semplice motozappa adoperato in mattinata abbiamo dovuto passare a mezzi più incisivi nel pomeriggio - un motocoltivatore blu.

Nel pomeriggio tardo hanno cominciato ad ammassarsi le nuvole. In questa fase del lavoro, queste rappresentano un grande pericolo. Una pioggia un poco più intensa potrebbe rendere la terra impossibile da lavorare per un paio di giorni. I fulmini promettevano poco di buono, ma, infine, la tempesta è andata in qualche altra direzione. La giornata molto lunga si è conclusa con l'apparizione di un arcobaleno poco prima del tramonto.

Montagne con la luce mattutina, viste dal ponte di Isola Borromeo.
La motozappa che si credeva potesse fare il lavoro necessario.
Io sto cercando di guidare questo aggeggio, ma, in realtà, è più lui che guida me.
Paolo alle prese con rastrello, e, il suo assistente, Angelo, combatte con la motozappa togliendene le ruote e andando di pura forza
Il paesaggio al momento della pausa a mezza giornata. Siamo riusciti a fare solo una striscia di terra che rappresenta la parte est della città. Con questo ritmo non si arriverebbe da nessuna parte, quindi io e Paolo decidiamo di noleggiare il motocoltivatore per il pomeriggio.
L'apparizione divertente di un camion sovrastato di piante di bamboo che andranno a costituire l'opera di Eshan Ehsani.
Un orticello meraviglioso sull'Isola Borromeo. Incoraggiante vedere che la terra è fertile qui.
Il macchinario che salverà la giornata.
Lo scavo delle fondamenta continua con Paolo alla guida del motocoltivatore.
Alla fine della giornata, la zona centrale della città si intravede, ma c'è ancora tantissimo da fare a livello di scavo.

Ritorna sul blog

Ritorna all'inizio della pagina