ITALIANO | ENGLISH

GIARDINO MAPPA PARTECIPATIVO, UN PROGETTO DI MIRKO NIKOLIĆ PER ECOISMI 2012
CON L'ASSISTENZA DE IL FOLLETTO VERDE E CON L'AIUTO DI 17 GIARDINIERI/MAPPATORI

7 luglio 2012

GIARDINO MAPPA 2.0

Le condizioni meteorologiche impietose delle scorse settimane hanno lasciato la loro traccia sugli abitanti della città floreale. Alcune piante, soprattutto begonie, tristemente non ce l'hanno fatta, ma fa tutto parte della vita della città. Dall'altra parte, l'erba ha fatto il suo e ha continuato a crescere in tutta la città. Per questo motivo hanno intervenuto Paolo Zaffignani e Ylbert Durishti, e grazie al loro sforzo l'impianto urbano è stato ripristinato e le vie sono di nuovo percorribili. Ora si può dire che la città floreale è entrata nella seconda fase dello sviluppo urbano, e su un nuovo grado di complessità, dove la coabitazione tra piante e l'erba "immigrata" si sta realizzando per davvero. Aspetteremo a vedere i futuri sviluppi! Da qui l'aspetto apparentemente più caotica, in realtà portatore di un grado di ordine più elevato.

Oltre all'intervento sul Giardino Mappa, Paolo e Ylbert hanno effettuato un po' di straordinaria manutenzione su alcune altre opere di Ecoismi 2012 che ne sentivano bisogno. Anche Andrea Mori ha risistemato il suo lavoro in un altra maniera, in seguito ad un danno che ha subito. Tutto questo potete vederlo sul blog di Ylbert.

Il Giardino Mappa dopo sei settimane, prima dell'intervento di Paolo e Ylbert.
Paolo in azione, la parte settentrionale del Corso Europa viene sgomberata.
Ylbert sta intervenendo vicino alla Piazza Garibaldi.
Paolo nell'atto di scerbiamento ad angolo tra Via Tornaghi e Via Gioberti.
Ylbert mentre sta scerbiando ad angolo più "poetico" della città, tra Via Dante e Via Manzoni.
Il Giardino Mappa 2.0., in nuova veste estiva.

Le fotografie sono di Ylbert Durishti.

Ritorna sul blog

Ritorna all'inizio della pagina