ITALIANO | ENGLISH

GIARDINO MAPPA PARTECIPATIVO, UN PROGETTO DI MIRKO NIKOLIĆ PER ECOISMI 2012
CON L'ASSISTENZA DE IL FOLLETTO VERDE E CON L'AIUTO DI 17 GIARDINIERI/MAPPATORI

ECOISMI 2012, L'ARTE PER TOCCARE LA NATURA CON LA REGOLA DEL GIARDINO MAPPA

di Ylbert Durishti

Innaffiare il Giardino Mappa é proprio un bellissimo rituale per staccarsi dalla routine quotidiana, tra i palazzi e l'asfalto caldo della città durante l'estate, e andare a toccare il verde, la natura e soprattutto prendersi cura dei fiori. Una persona può pensare di essere un tipico amante della natura se cerca in tutte le maniere ad avere un contatto con essa. Non è proprio cosi se si tratta ad andare e prendersi cura del Giardino Mappa dentro al parco dell'isola Borromeo di Cassano d'Adda. Perché prima di tutto, oltre a sentirsi amante della natura ti senti sopratutto amante dell'arte.

Perché poi, l'arte di oggi non lo considererei di andare al "Museo X" e ammirare le opere d'arte esposte, però da visitatore potrei contribuire nel far fiorire l'opera di un artista,  trasformarla,  farla crescere, essere partecipe o meglio potrei sentirmi anche"co-autore" senza essere citato per forza in qualunque modo... In questo caso vedo l'opera dell'artista Mirko Nikolić come uno dei dodici "accendi desideri" per toccare la natura con la regola d'arte durante l'evento "Ecoismi 2012". L'artista ha fatto partire un opera che a sua volta ha fatto partecipare tutti gli altri artisti dell'evento, ha fatto partecipare alla realizzazione oltre gli esperti del campo come il giardiniere Paolo, detto simpaticamente "il foletto verde",  ma anche l'amministrazione pubblica, e in particolare, l'assessore alla tutela ambientale, Andrea Gaiardelli. 

Alla fine, anche io come curatore dell'evento oltre ad osservare l'opera durante lo sviluppo e stando in disparte in equilibrio con tutti gli altri lavori in mostra. Ho cercato di annaffiare il giardino per ben due volte dopo la sua realizzazione ma sono stato aiutato dalla pioggia nei giorni precedenti. Però, solo l'altro giorno sono riuscito a partecipare direttamente con il rituale dell'annaffiando, dando da bere alle piante del Giardino Mappa pianta per pianta o meglio dire "casa per casa", un'emozione cosi piacevole che mi rimarrà impressa per molto tempo. Grazie Mirko per il tuo lavoro e grazie a Isabella che ho condiviso questa emozione con me.

Testo e fotografie:
Ylbert Durishti

Ritorna al blog

Ritorna all'inizio della pagina